Questo sito utilizza cookie tecnici, di sessione e analytics (utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata) per offrire una migliore navigazione. Qualsiasi diverso utilizzo dei cookie (quelli di profilazione) non dipendenti dal sito ma da soggetti esterni sono chiaramente ignoti. Navigando sul sito o digitando sul pulsante chiudi acconsenti all'utilizzo della nostra politica di utilizzo dei cookie. Per saperne di più digita sul pulsante maggiori informazioni.

Mondo Funghi  

   

Link associati  

   
Il Fungo del mese: Novembre


LSuillus belliniiInzenga) Kuntze, 1898




Inquadramento sistematico e tassonomico: Regno Fungi, Divisione Basidiomycota, Classe Basidiomycetes, Ordine Agaricales, Famiglia Suillaceae, Genere Suillus, specie Suillus bellinii (Inzenga) Kuntze, 1898.

Origine nomenclatoria: dal latino suillus= maiale; bellinii = di Vincenzo Bellini (dedicato a Bellini).

Nome comune: Pinarolo

Basidioma: pileo-stipitato; omogeneo, da snello a robusto, a silhouette tricolomoide, a crescita perlopiù gregaria.

Imenoforo: a tubuli corti, da adnati a subdecorrenti sul gambo, biancastri poi giallastri, infinebruno-olivastri; superficie poroide biancastra all’esordio poi gialla, infine olivastra; pori ampi, angolosi.

Pileo: fino a 14 cm di diametro; da emisferico aconvesso,fino adappianato;con margine intero, più chiaro a maturità; carnoso, inizialmente sodo poi più cedevole; cuticola viscosa-glutinosa; colore variabile dal biancastro, al bruno chiaro fino al bruno olivastro.

Stipide: solido,pieno, cilindroide, biancastro, marcatamente e fittamentericoperto da granulazioni di colore rosso-vinaccia, poi brune, più fitte verso l'alto.

Stroma: sodo, progressivamente più molle, bianco-giallastro, rosato sotto la cuticola; odore fruttato e sapore dolce.

Spore: 9,5x3,8 μm, ellittiche-fusiformi, lisce, guttulate, apicolate, giallo-ocra in massa.

habitat: simbionte micorrizico;cresce lungo i litorali in boschi di pini a due aghi in zone aclima temperato, in primavera-autunno e persino in periodo invernale se non vi sono gelate;tipica specie mediterranea, piuttosto comune.

commestibilità: commestibile previa decorticazione.

Note: bella specie di aree temperate, dalla cuticola dalla colorazione variabile, ma piuttosto costante per gli altri caratteri morfologici.

Confondibilità: si può facilmente confondere con altri Suillus che condividono lo stesso habitat come S. collinitus, S. granulatus o S. mediterraneensis.

   
© 2013 A.Mi.T. all rights reserved